Citazioni 10

libriCitazioni famose

Citazioni e passi scelti dai libri dei miei autori preferiti

Le gravi catastrofi naturali reclamano un cambio di mentalità che obbliga ad abbandonare la logica del puro consumismo e a promuovere il rispetto della creazione. (Einstein)

Perché vi aspettate che il vostro Maestro vi tiri fuori da tutte le difficoltà? Siete voi che dovete compiere degli sforzi, imparare ed esercitarvi, perché questi sono sforzi che vi serviranno per l’eternità. Forse vi aspettate che qualcuno venga sempre in vostro aiuto, che vi liberi dalle sofferenze, dalle malattie e dalle miserie. È possibile, esistono degli esseri sulla terra che ne sono capaci, ma un saggio non lo farà mai, perché sa che così non vi aiuterà, anzi. Un Maestro spirituale vi darà tutto ciò di cui avete bisogno quanto a conoscenze e metodi, ma aspetterà che siate voi ad applicarli perché possiate crescere e rafforzarvi. Ed è questa la vera evoluzione. (Omraam Mikhaël Aïvanhov)

La paura non è mai amore, e l’amore non ha mai paura.
Per l’amore non c’è niente da perdere, perché dovrebbe avere paura? L’amore si limita a dare: non è una transazione commerciale, pertanto non ci sono in ballo profitti o perdite. Ricorda, paura e amore non coesistono mai, non possono. La loro esistenza simultanea è impossibile. La paura è l’esatto contrario dell’amore. (Osho)

Sogniamo ad occhi aperti e viviamo ad occhi chiusi.  (S. Stremiz)

Smetti di soddisfare le aspettative degli altri, perché in questo modo puoi solo arrivare al suicidio. Non sei qui per soddisfare le aspettative di nessuno e nessuno è qui per soddisfare le tue. Non diventare mai vittima delle aspettative degli altri e non rendere nessuno vittima delle tue. Questo è ciò che chiamo individualità. Rispetta la tua individualità e quella degli altri. Non interferire mai nella vita di qualcuno e non permettere a nessuno di interferire nella tua. Sei diventato matto cercando di soddisfare le aspettative di tutti. E non ci sei riuscito. Nessuno è contento. Sei perso, esaurito, e nessuno è contento. Chi non è contento con se stesso non può essere contento di te. Qualunque cosa tu faccia, troveranno il modo di essere scontenti di te, perché non sono capaci di essere contenti. La felicità è un’arte che va imparata. Non ha nulla a che vedere con ciò che fai o non fai. Invece di cercare di soddisfare gli altri, impara l’arte della felicità! (Osho)

Devi trovare un modo per stare bene adesso – anche se non hai ancora ottenuto ciò che vuoi – per poter realizzare il suo desiderio. E anche se puoi avere infinite scuse apparentemente valide per non stare bene in questo momento, dovresti trovare un modo per minimizzarle e cercare di sentirti meglio, perché finché non riesci a provare un benessere prolungato non puoi arrivare dove desideri. (Abraham)

Lasciando andare, si ottiene tutto. Il vero vincitore è chi lascia andare.  (Lao Tzu)

Anziché pensare a come ricevere amore, inizia a darlo. Se lo dai, lo riceverai. Non esiste altra via. (Osho)

La gente si sente sola, ha bisogno di qualcuno che riempia la propria solitudine. Questo è ciò che le persone chiamano amore. Desideri la compagnia della donna per colmare il tuo vuoto interiore; vuoi riempirlo con la sua presenza. Lei desidera la stessa cosa: state cercando di usarvi a vicenda. Certo, l’amore autentico è possibile, ma solo quando non hai bisogno di nessuno: questo è il problema. L’amore è possibile quando non hai bisogno di nessuno, sei autosufficiente e riesci a essere immensamente felice ed estatico da solo. Quando sarai davvero estatico dentro di te, non vorrai usare nessuno, desidererai solo condividere. Possiederai così tanto, ti sentirai così traboccante che cercherai qualcuno con cui condividere. E proverai gratitudine perché qualcuno è stato pronto a ricevere.  (Osho)

Gli esseri umani sono scesi talmente in basso nella loro comprensione da mortificare tutto; secondo loro, la Terra, il Sole, non sono veramente vivi e tanto meno intelligenti. Solo gli uomini sono intelligenti! Ma allora, come si spiega che l’intelligenza che non esisteva da nessuna parte si è infilata nel cervello degli esseri umani? Se è l’uomo che ha dato origine alla propria intelligenza, vien voglia di chiedergli: “Allora, vecchio mio, perché sei così sciocco e limitato? Dal momento che sei l’autore della tua intelligenza, perché non te ne sei data un po’ di più e di qualità migliore?”. In realtà, tutto è intelligente, tutto è divino, anche le pietre e i metalli. (Aivanhov)

Esiste una sottile paura della libertà, per cui tutti vogliono essere schiavi. Tutti, naturalmente, parlano della libertà, ma nessuno ha il coraggio di essere davvero libero, perché quando sei davvero libero, sei solo. E solo se hai il coraggio di essere solo, puoi essere libero.  (Osho)

Non sono nessuno. Non appartengo a una Nazione, non appartengo a una religione, non appartengo a un partito politico. Sono solo un individuo, creato in questo modo dall’esistenza. Mi sono tenuto assolutamente estraneo all’influenza di qualche ideologia stupida, che sia religiosa, politica, sociale o finanziaria. E il miracolo è che proprio perché i miei occhi non sono gravati da tutti questi occhiali, e non ci sono veli davanti a me, posso vedere con chiarezza. Io non sono affatto “timorato di Dio”. (Osho)

Se insisti e non obbedisci alla mente, è difficile perché hai sempre obbedito. Non hai mai dato ordini alla mente, non ne sei mai stato il padrone. Non puoi esserlo perché, in realtà, non ti sei mai disidentificato dalla mente: tu pensi di essere la mente. Questo errore dà alla mente una libertà totale, perché non c’è nessuno che la domini, che la controlli. Non c’è nessuno! La mente stessa diventa il padrone, ma questa supremazia è soltanto apparente. Provaci una volta e riuscirai a infrangere questa supremazia: è falsa. (Osho)

La libertà non è una cosa che si possa dare; la libertà, uno se la prende, e ciascuno è libero quanto vuole esserlo.  (James Baldwin)

La scienza ha riconosciuto che siamo immersi in un universo plasmabile, dove ogni cosa e fenomeno, dagli atomi, alle cellule e alle galassie, cambia per adeguarsi alle nostre credenze. Ne consegue che il nostro unico limite è rappresentato dal modo in cui ognuno di noi concepisce e percepisce se stesso nell’universo di cui è co-creatore. (Gregg Braden)

La cosa più bella che possiamo sperimentare è il mistero; è la fonte di ogni vera arte e di ogni vera scienza.  (Albert Einstein)

Gli esseri umani sono così poco abituati ad utilizzare le facoltà psichiche e spirituali donate loro dal Creatore, che perfino di fronte al sorgere del sole non sanno cosa fare. Dopo qualche istante si annoiano, si stancano a guardare quella palla brillante nel cielo; così lasciano il sole per occuparsi di cose più concrete… più importanti, pensano loro! La cosa più incredibile è che ci sono molte persone che, quando per caso si trovano ad assistere al sorgere del sole, riconoscono che è uno degli spettacoli più belli che esistano, ma poi non compiono alcuno sforzo per ripetere quell’esperienza. Eh sì, quanti avranno la forza di alzarsi presto per salutare l’aurora, accogliere quella luce nel proprio cuore, nella propria anima, affinché tutta la giornata sia anch’essa luminosa e pura? (Omraam Mikhaël Aïvanhov)

Se apriamo le mani, possiamo ricevere ogni cosa.
Se siamo vuoti, possiamo contenere l’universo.
(Buddha)

Gli errori fatali della vita non sono dovuti al fatto che l’uomo sia un essere irragionevole: un momento di irragionevolezza può essere il nostro momento più alto. Sono dovuti al fatto che l’uomo è un essere logico. C’è molta differenza. (O. Wilde)

L’unico vero maestro non è in nessuna foresta, in nessuna capanna, in nessuna caverna di ghiaccio dell’Himalaya… È dentro di noi (Tiziano Terzani)

In una società migliore, formata da persone più comprensive, nessuno vorrà cambiarti. Tutti ti aiuteranno ad essere te stesso perché essere te stesso è la cosa più preziosa al mondo. (Osho)

La leggerezza e la gratitudine di sentire che sei già guarito manda segnali al cervello che fa sì che la chimica si adegui. (Gregg Braden)

Rispetta tutti i sentieri, ma non essere come una farfalla spirituale che svolazza ovunque. Evita sia la falsa tolleranza, che il cieco dogmatismo. (Paramahansa Yogananda)

Nel tuo mondo interiore non succede nulla che non sia stato voluto da te. Ogni pensiero è stato invitato in precedenza. Ed ora è lì, e tu ancora gli dai energia. Puoi dargli energia in due modi: se sei a suo favore, gli dai energia; se sei contro di lui, gli dai energia. In entrambi i casi il pensiero trae nutrimento da te. E per staccarti da lui vi è un solo modo, essere in differente. (Osho)

Una volta che ti rendi conto che il mondo è una tua proiezione, ne sei libero. (Nisargadatta Maharaj)

Il tuo Sé è il maestro supremo.  L’insegnante che incontri fuori di te è solo una pietra miliare. Solo il tuo maestro interiore camminerà con te fino alla meta, perché egli è la meta.  (Nisargadatta Maharaj)

Nessuno è un’isola. Il modo in cui viviamo e quello che facciamo ha un effetto sugli altri intorno a noi. In un mondo interdipendente e interagente, ciascuno di noi è una variabile determinante nel futuro di tutti. Il principio che governa l’azione responsabile è eterno. Fare del bene e trattarsi bene non sono atti contraddittori: vanno insieme. Se vivi e agisci in un modo che è buono per gli altri e per la natura, vivi e agisci in un modo che è buono anche per te. (Ervin Laszlo)

Il corpo è solo un piatto, che ti è stato dato affinché tu possa servirtene per gustare le prelibatezze dello Spirito. (P. Yogananda)

Mi dicono: “Se trovi uno schiavo addormentato, non svegliarlo, forse sta sognando la libertà”. Ed io rispondo: “Se trovi uno schiavo addormentato, sveglialo, sveglialo e parlagli della libertà!” (Kahlil Gibran)

Nell’esistenza di un albero non esiste alcuna divisione, alcuna separazione. Il fiore non viene favorito, la spina non è semplicemente sopportata; entrambi sono accettati con totalità. Ebbene, questo dovrebbe essere il nostro approccio rispetto alla nostra vita. (Osho)

Lo scopo della vita è di tornare all’Amore, in ogni momento. Per realizzare questo scopo l’individuo deve riconoscere di essere responsabile al 100 per cento della creazione della sua vita per quello che è. Deve riuscire a vedere che sono i suoi pensieri a creare quello che la sua vita è in ogni momento.
I problemi non sono le persone, i luoghi e le situazioni, ma i pensieri che abbiamo su di essi.
Si deve arrivare a capire che non esiste affatto un “là fuori”. (Ihaleakala Hew Len)

La maggioranza delle persone sono tutto tranne se stesse; i loro pensiero sono pensieri di qualche altro, la loro vita una parodia, le loro passioni una citazione. (Oscar Wilde)

Esiste una legge per cui, quando si fa un vuoto in un luogo dello spazio, qualcosa viene immediatamente a colmarlo.
Questa legge fisica si applica anche alla vita psichica, cioè quando si dà, si riceve.
Quando avete vuotato i vostri serbatoi interiori, perché avete dato il vostro Amore ed i vostri Buoni Pensieri a tutte le creature, qualcosa arriva immediatamente dall’alto per riempirvi.
Perciò Amate e sarete Amati. Date e vi sarà dato.
Date anche quello che vi manca ed otterrete. Desiderate essere illuminati e non sapete come attirare a voi la Luce?
È molto semplice: incominciate con l’illuminare chi è meno illuminato di voi e riceverete Luce, perché in questo caso un altro essere, che possiede più Luce di voi, verrà a darvi la sua luminosità.
(O.M. Aivanhov)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*